in , ,

I nuovi bandi di Biennale College Musica

C’è tempo sino a giovedì 18 febbraio 2021 per partecipare ai quattro bandi di Biennale College Musica per giovani compositori, performer e ensemble vocali. I nuovi bandi selezioneranno 2 compositori italiani e stranieri under 30 per la scrittura di brani originali destinati ad ensemble vocale a cappella; 2 compositori italiani e stranieri under 30 per la creazione di installazioni sonore site specific che includano materiali vocali pre-registrati; 2 performer (dj, turntablist, controllerist, live electronics) italiani e stranieri under 30 per performance sperimentali operanti sulla voce pre-registrata e 1 ensemble vocale italiano di massimo 6 voci under 25 per l’esecuzione di musica vocale contemporanea. Biennale College è un’esperienza che integra tutti i Settori della Biennale di Venezia – Cinema, Danza, Musica, Teatro – per promuovere giovani talenti offrendo loro di operare a contatto di maestri per la messa a punto di creazioni ed ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale dello Spettacolo e della Regione del Veneto. Tutte le informazioni in questo in link.

La Biennale Musica 2021 (in programma dal 17 al 26 settembre 2021), intitolata Choruses, intende esplorare “le potenzialità drammaturgiche della voce attraverso la produzione di opere musicali a cappella, installazioni sonore e performance site specific dedicate alla voce, presentate in diversi luoghi della città di Venezia”. Una città, ricorda la direttrice Lucia Ronchetti, “generatrice del contrappunto vocale e della drammaturgia vocale barocca”. I programmi di seminari teorico-pratici che coinvolgeranno i giovani selezionati per Biennale College, sono finalizzati alla presentazione di 7 eventi (2 composizioni, 2 installazioni sonore site specific, 2 performance di elettronica sperimentale e 1 concerto per ensemble vocale) che saranno parte integrante della Biennale Musica 2021. I programmi destinati a compositori, performer e nuovi ensemble vocali, si articolano ognuno in sessioni specifiche distribuite tra aprile e settembre 2021, coinvolgendo una squadra di tutor coordinata dalla stessa Lucia Ronchetti: il compositore palestinese-israeliano residente a Berlino Samir Odeh-Tamimi; la vocalist, compositrice e performer irlandese Jennifer WalsheAndreas Fischer, tra i fondatori dei Neue Vocalsolisten di Stoccarda; il saggista e drammaturgo Guido Barbieri; l’ingegnere del suono Thierry Coduys; il compositore e produttore artistico Guglielmo Bottin; l’ingegnere del suono Roberto Benozzo. Grazie al Centro di Informatica Musicale e Multimediale (CIMM), che la Biennale ha istituito nel 2019 strutturandolo nelle due sedi dell’Arsenale di Venezia e del Centro Civico e Teatro della Bissuola a Mestre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È arrivata la versione italiana di Patreon

Baldelli e il documentario A Cosmic Life