in , ,

Jules e Mathieu protagonisti ad Inner_Spaces

StephanMathieu foto di Michael Barland Paris

Serata tutta tedesca all’insegna della massima qualità, quella in programma lunedì 5 febbraio 2018 (dalle ore 21) all’Auditorium San Fedele di Milano. Si inizia con il minimalismo lirico di Marsen Jules e si prosegue con l’elettroacustica ponderata e di estrema ricchezza timbrica di Stephan Mathieu. Jules fluttua tra l’espressività ambient e richiami al minimalismo: un vero e proprio poeta del suono che ama rifarsi alla pittura astratta. Le sue particelle sonore si trasformano in timbri, toni e colori. Nella seconda parte della serata, l’acusmonium nelle mani del musicista tedesco Stephan Mathieu (nella foto di Michael Barland Paris) riserverà alcune sorprese agli ascoltatori, per delicatezza timbrica e spazializzazione. L’artista di Bonn va considerato uno dei più stimati compositori viventi per l’impiego della tecnica del reprocessing, ovvero la rielaborazione di registrazioni discografiche mescolate a sonorità analogiche, insieme a estratti da registrazioni di strumenti antichi, suoni ambientali e vecchie macchine. Prossimo appuntamento con Inner_Spaces lunedì 26 febbraio con Daniela Cattivelli e Otolab.

more info: www.centrosanfedele.net

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Sabato 3 febbraio Apollonia all’Amnesia Milano

Sónar Reykjavík con Underworld headliner