tale of us

210220 Banner TALE OF US - Fabrique - per spadaronews-01

Dal 18 al 24 febbraio 2020 Milano è una volta di più al centro del mondo grazie a Milano Moda Donna. Una Fashion Week nelle quali sfilate si alternano a party esclusivi con i migliori dj del pianeta. Dj come i Tale Of Us, ospiti speciali venerdì 21 febbraio 2020 al Fabrique di Milano, per il secondo appuntamento annuale con gli eventi organizzati da Amnesia Milano, Loud-Contact e Sincronie, dopo quello in calendario venerdì 24 gennaio con Loco Dice e quelli dello scorso autunno con Solomun, Peggy Gou e Seth Troxler.

Autentici innovatori, reinventori della techno, i Tale Of Us hanno saputo dare una nuova dimensione alla musica elettronica, grazie anche e soprattutto al loro brand Afterlife, che dà il nome ai loro party (la scorsa estate tutti i giovedì all’Hï Ibiza) e alla loro etichetta discografica, per la quale hanno appena firmato il remix della traccia “Hold Me To The Light” di Kas:st. Circoscrivere il know-how dei Tale Of Us all’elettronica sarebbe comunque riduttivo, come dimostra il loro album “Endless”, uscito nel 2017 su Deutsche Grammophon, una delle più importanti etichette discografiche mondiali di musica classica. I brani “Endless” sono stati giudicati un mix riuscitissimo tra new age e new classic. Decisamente non da tutti e non per tutti.

Venerdì 21 febbraio i Tale Of Us sono affiancati da Wurtz, per la prima volta in console al Fabrique. Il suo suono è in costante evoluzione, proteso alla ricerca del punto di equilibrio tra sonorità melodiche e atmosfere più dark. La dimostrazione più palese? Il suo edit di “Jenny Of Oldstone” di Florence + The Machine, canzone che fa parte della colonna sonora dell’ultima serie televisiva Il Trono di Spade.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.fabriquemilano.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

tale of us @ fabrique milano 2017 bis

Dal 18 al 24 febbraio 2020 Milano è una volta di più al centro del mondo grazie a Milano Moda Donna. Una Fashion Week nelle quali sfilate si alternano a party esclusivi con i migliori dj del pianeta. Dj come i Tale Of Us, ospiti speciali venerdì 21 febbraio 2020 al Fabrique di Milano, per il secondo appuntamento annuale con gli eventi organizzati da Amnesia Milano, Loud-Contact e Sincronie, dopo quello in calendario venerdì 24 gennaio con Loco Dice e quelli dello scorso autunno con Solomun, Peggy Gou e Seth Troxler.

 Autentici innovatori, reinventori della techno, i Tale Of Us hanno saputo dare una nuova dimensione alla musica elettronica, grazie anche e soprattutto al loro brand Afterlife, che dà il nome ai loro party (la scorsa estate tutti i giovedì all’Hï Ibiza) e alla loro etichetta discografica, per la quale hanno appena firmato il remix della traccia “Hold Me To The Light” di Kas:st. Circoscrivere il know-how dei Tale Of Us all’elettronica sarebbe comunque riduttivo, come dimostra il loro album “Endless”, uscito nel 2017 su Deutsche Grammophon, una delle più importanti etichette discografiche mondiali di musica classica. I brani “Endless” sono stati giudicati un mix riuscitissimo tra new age e new classic. Decisamente non da tutti e non per tutti.

Venerdì 21 febbraio i Tale Of Us sono affiancati da Wurtz, per la prima volta in console al Fabrique. Il suo suono è in costante evoluzione, proteso alla ricerca del punto di equilibrio tra sonorità melodiche e atmosfere più dark. La dimostrazione più palese? Il suo edit di “Jenny Of Oldstone” di Florence + The Machine, canzone che fa parte della colonna sonora dell’ultima serie televisiva Il Trono di Spade.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.fabriquemilano.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

2020 SMC - save the date -spadaronews-01-01

Social Music City annuncia ufficialmente i contenuti della sua prima data 2020, in calendario venerdì 1 maggio (dalle 15 a mezzanotte) nel rinnovato Lorenzini District, area sede del Social Music City dal 2017.

Afterlife inaugurerà la nuova stagione del “festival che dura un’intera estate”, capace ogni anno di portare a Milano il meglio della musica elettronica, dando il suo importante contributo alla riqualificazione di una zona che si arricchisce di novità di giorno in giorno, e che è già stata prescelta come sede del principale Villaggio Olimpico di Milano Cortina 2026.

Con queste premesse, venerdì 1 maggio 2020 la line up non può che essere di livello assoluto: on stage Stephan Jolk, Máthame, Mind Against, Solomun Tale Of Us.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

 

more info: www.socialmusic.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

social music city 2019 pubblico

Social Music City annuncia ufficialmente i contenuti della sua prima data 2020, in calendario venerdì 1 maggio (dalle 15 a mezzanotte) nel rinnovato Lorenzini District, area sede del Social Music City dal 2017.

Afterlife inaugurerà la nuova stagione del “festival che dura un’intera estate”, capace ogni anno di portare a Milano il meglio della musica elettronica, dando il suo importante contributo alla riqualificazione di una zona che si arricchisce di novità di giorno in giorno, e che è già stata prescelta come sede del principale Villaggio Olimpico di Milano Cortina 2026.

Con queste premesse, venerdì 1 maggio 2020 la line up non può che essere di livello assoluto: on stage Stephan Jolk, Máthame, Mind Against, Solomun e Tale Of Us.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.socialmusic.it

 

BIMESTRALE jan-feb 2020 AMN - spadaronews-01

Il gennaio 2020 di Amnesia Milano sta per concludersi venerdì 24 con Loco Dice e Silvie Loto (al Fabrique) e Agents Of Time (sabato 25), ma è già tempo di pensare alla corposa programmazione di febbraio, sempre più all’altezza di un autentico hub del clubbing non soltanto italiano.

Si inizia sabato 1 febbraio con i candidati ai GRAMMY Awards Meduza (nella foto) e si prosegue con Detlef (sabato 8), Amelie Lens (sabato 15), Tale Of Us (venerdì 21 al Fabrique) e Adam Beyer (sabato 22) per il fine settimana che coincide con la Fashion Week, e infine con Maceo Plex e Dino Lenny (sabato 29, Carnevale Ambrosiano).

 

more info: http://www.amnesiamilano.com/

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews/

 

meduza 2020 dj set

Il gennaio 2020 di Amnesia Milano sta per concludersi venerdì 24 con Loco Dice e Silvie Loto (al Fabrique) e Agents Of Time (sabato 25), ma è già tempo di pensare alla corposa programmazione di febbraio, sempre più all’altezza di un autentico hub del clubbing non soltanto italiano.

Si inizia sabato 1 febbraio con i candidati ai GRAMMY Awards Meduza (nella foto) e si prosegue con Detlef (sabato 8), Amelie Lens (sabato 15), Tale Of Us (venerdì 21 al Fabrique) e Adam Beyer (sabato 22) per il fine settimana che coincide con la Fashion Week, e infine con Maceo Plex e Dino Lenny (sabato 29, Carnevale Ambrosiano).

 SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.amnesiamilano.com

Afterlife-at-SMC2019---spadaronews

fterlife è un party che dal 2016 ha conquistato Ibiza per poi diffondersi in tutto il mondo, e che ha Milano ha sempre più significato che altrove: domenica 12 maggio 2019 Afterlife torna al Social Music City con la musica di Tale Of Us (nella foto durante la loro esibizione lo scorso anno al Social)SolomunStephan Bodzin (live) e Mathame. Una line up di altissimo livello, il modo migliore per proseguire la stagione 2019 di Social Music City, che è iniziata martedì 30 aprile con Circoloco Milano e dopo Afterlife proseguirà con elrow (sabato 25 maggio) e Paul Kalkbrenner (domenica 9 giugno). E dopo ogni Social, come sempre canonico aftershow all’Amnesia Milano.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.socialmusiccity.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

 

tale of us @ social music city 2018

Afterlife è un party che dal 2016 ha conquistato Ibiza per poi diffondersi in tutto il mondo, e che ha Milano ha sempre più significato che altrove: domenica 12 maggio 2019 Afterlife torna al Social Music City con la musica di Tale Of Us (nella foto durante la loro esibizione lo scorso anno al Social), Solomun, Stephan Bodzin (live) e Mathame. Una line up di altissimo livello, il modo migliore per proseguire la stagione 2019 di Social Music City, che è iniziata martedì 30 aprile con Circoloco Milano e dopo Afterlife proseguirà con elrow (sabato 25 maggio) e Paul Kalkbrenner (domenica 9 giugno). E dopo ogni Social, come sempre canonico aftershow all’Amnesia Milano.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.socialmusiccity.it

stephan bodzin @ amnesia milano banner

Il concetto di live applicato alla musica elettronica e ai club suona sempre un po’ vago. Un rischio che non si corre quando questa parola di quattro lettere viene associata al tedesco Stephan Bodzin, ospite speciale di Amnesia Milano sabato 10 marzo 2018. Nato artisticamente come compositore di musiche per teatri, Bodzin ha scoperto la techno nel terzo millennio e da allora non l’ha più lasciata, divenendone in breve tempo una delle figure più rilevanti e rispettate, grazie ad uno stile ipnotico, melodico e soprattutto autentico. Se la techno ha ormai cambiato direzione, Bodzin ha più meriti di tanti altri, come dimostra anche la sua discografia, arricchita lo scorso dicembre dall’EP “Strand”, uscito lo scorso dicembre su Afterlife, la label dei Tale Of Us. Sabato 10 marzo quello di Bodzin non è l’unico di live in programma all’Amnesia: al suo fianco il francese Nicolas Masseyeff e il resident Amnesia Milano resident B.Converso.

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

stephan bodzin

Il concetto di live applicato alla musica elettronica e ai club suona sempre un po’ vago. Un rischio che non si corre quando questa parola di quattro lettere viene associata al tedesco Stephan Bodzin, ospite speciale di Amnesia Milano sabato 10 marzo 2018. Nato artisticamente come compositore di musiche per teatri, Bodzin ha scoperto la techno nel terzo millennio e da allora non l’ha più lasciata, divenendone in breve tempo una delle figure più rilevanti e rispettate, grazie ad uno stile ipnotico, melodico e soprattutto autentico. Se la techno ha ormai cambiato direzione, Bodzin ha più meriti di tanti altri, come dimostra anche la sua discografia, arricchita lo scorso dicembre dall’EP “Strand”, uscito lo scorso dicembre su Afterlife, la label dei Tale Of Us. Sabato 10 marzo quello di Bodzin non è l’unico di live in programma all’Amnesia: al suo fianco il francese Nicolas Masseyeff e il resident Amnesia Milano resident B.Converso.

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews