fabric london

2017_Apollonia_byTasyaMenaker_900x600

Progetto tra i più innovativi degli ultimi anni, sabato 3 febbraio 2018 gli Apollonia tornano all’Amnesia Milano nell’esclusiva versione allnightlong, una serata nella quale il trio parigino formato da Dan Ghenacia, Shonky e Dyed Soundorom suona dal primo all’ultimo disco, esibendosi in un vero e proprio back2back2back spectaculaire. La loro selezione musicale ha il raro pregio di sorprendere sempre e comunque, basti pensare ai set in club quali Panorama Bar di Berlino e Hï Ibiza, alle compilation per fabric London (la 70esima della serie) e per Enter.Ibiza e all’album Tour À Tour. Gli Apollonia non mettono meccanicamente una traccia a testa, quando diventa facile identificare chi stia suonando e che cosa stia suonando; più simili ad un supergruppo musicale, amano definire il loro sound un incontro a metà strada tra “black music and white soul”, un sentito e sincero omaggio al loro dichiarato punto di riferimento, Prince Rogers Nelson da Minneapolis. Foto di Tasya Menaker

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: https://www.facebook.com/spadaronews

 

Yaya 2017 lowres

Sabato 4 novembre 2017 l’Amnesia Milano ritrova due vecchi amici, sia della propria consolle sia del proprio pubblico, Yaya e B.Converso. Yaya (nella foto) è regular guest dell’Amnesia da diversi anni, così come dal 2009 fa parte della crew di Desolat, voluto in squadra da Loco Dice in persona: la sua è una musica elettronica dalla ritmica assai potente, con richiami afro alquanto percussivi. Dal fabric di Londra al Watergate di Berlino, senza dimenticare le più importanti location ibizenche, in questi anni Yaya non si è fatto mancare nulla. B.Converso, Amnesia Milano resident, sa essere sempre sorprendente nelle sue selezioni musicali; producer e remixer di lungo corso, vanta release per etichette discografiche quali Flash, Hell Yeah, Lapsus e Still Vor Talent.

more info: www.amnesiamilano.com

spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

nastia 2017 lowres

Una volta al mese lo Sky Garden del Number One diventa Black Hall, con la techno a recitare la parte dell’attrice protagonista: sabato 5 agosto l’ospite speciale è Nastia. Nastia è una delle dj più in auge in questo momento; grande protagonista nei più importanti festival del mondo e in club di riferimento assoluto quali Panorama Bar di Berlino, fabric di Londra e Womb di Tokio, ha appena messo la sua firma sulla nuova compilation Cocoon Ibiza, selezionata insieme a dj Einzelkind ed in uscita a fine agosto. La sua è una techno che parte dalla Detroit più integralista per esplorare ogni volta nuovi territori, sconfinando sia nella musica sperimentale e persino nella house. Sempre sabato 5 agosto in Main Room ospite speciale Rudeejay, re indiscusso dei mash-up. Dj resident Alex Gardini, vocalist Sammy The Voice; in Sala Cascate i djs Tanchis e Alberto Paderno.

more info: www.numberone.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

eiffel 65 per king's jesolo

Sono gli Eiffel 65 gli ospiti speciali di venerdì 28 luglio al King’s di Jesolo. Autori di hit assolute quali “Blue”, “Move Your Body”, “Lucky in My Life” e “Too Much of Heaven”, per un totale di oltre 15 milioni di copie vendute, con “Blue” gli Eiffel 65 hanno avuto una nomination ai Grammy Awards, gli Oscar della Musica e sono arrivati in vetta alla Eurochart Hot 100 Singles. Sabato 29 luglio in consolle Madga; tra le sue pietre miliari musicali, la compilation per il fabric London, i suoi remix per Plastikman, Depeche Mode e Mark Houle. Ha più volte confessato una sua passione per le colonne sonore dei film horror italiani.

more info: www.kingsclubjesolo.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

Joseph Capriati @ amnesia milano by fiamma tedaldi

Venerdì 10 aprile 2015 superba maratona musicale al Fabrique di Milano, organizzata dall’Amnesia Milano in collaborazione con Contact, Frame e Sincronie. Merito di un unico dj, autentico specialista nelle serate dove dominare la consolle e guidare il pubblico con un set che sembra non finire mai: merito di Joseph Capriati (nella foto), già protagonista di analoghe serate milanesi, ormai sempre più lanciato ed affermato nel ristretto Pantheon dei superdjs. Definire scintillante il 2015 di Capriati risulta persino riduttivo. Basti pensare alla sua ultima compilation, appena firmata per l’epico club Fabric di Londra, la numero 80 della serie: il primo italiano ad meritarsi questo onore, dopo Marco Carola. Capriati arriverà a Milano dopo le sue performance all’Ultra Music Festival di Miami e al Timewarp di Mannheim, pronto a recarsi subito dopo in Estremo Oriente, per la precisione all’Agile Sea Side Festival in Giappone. Un autentico giramondo della musica elettronica, che si esalta ed esalta quando gli viene conferita l’opportunità di suonare svincolato da ogni dimensione spazio-temporale. Un privilegio da vivere in ogni suo istante, per chi si ritroverà al Fabrique venerdì 10 aprile.

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook : http://www.facebook.com/spadaronews

Danceland-feb-2105 On line il primo numero di Danceland, la nuova rivista di musica elettronica. Free download

TARA MC DONALD: VOGLIO VEDERVI BALLARE

I MIGLIORI CLUB, LE MIGLIORI SERATE, I MIGLIORI FESTIVAL

RECENSIONI, INTERVISTE, NEWS IN ANTEPRIMA

press kit, foto, interviste, ulteriori informazioni: info@spadaronews.com
more info: https://www.facebook.com/pages/Danceland
join spadaronews on facebook : http://www.facebook.com/spadaronews

FABRIC 80 cover

Dopo Marco Carola, un altro dj italiano torna a firmare le compilation del Fabric London: si tratta di Joseph Capriati, autore del numero 80 della prestigiosa serie, in uscita il il prossimo 16 febbraio 2015 e che sarà presentata con tanto di party ufficiale sabato 21 febbraio sempre al Fabric, ovviamente: Capriati special guest, affiancato da Phil Keiran (live) e Terry Francis.

“Ho registrato la compilation nel mio studio con due CDJs ed un mixer, come se stessi mixando dal vivo – ha dichiarato Capriati – Ho pensato ad una tracking list che includesse brani techno e tech house, con alcune tracce comprensive di melodie e vocals: come passare dalla Room One alla Room Two e tornare alla One per l’ultima canzone, melodica ed emozionante, come se fossero le 9 di mattina e si trattasse dell’ultimo disco prima di andare a casa, dopo una serata indimenticabile”.

Diciotto i brani in tracking list, con tracce di Clap! Clap!, Adam Beyer, Gary Beck e ovviamente Capriati medesimo. La prima compilation Fabric uscì nel 2001 è fu mixata da Craig Richards, il dj storico del club londinese; Marco Carola siglò la numero 31, nel 2006.

more info: http://www.fabriclondon.com/store/fabric-products.html

join spadaronews on facebook : http://www.facebook.com/spadaronews

top 100 clubs djmag

Sabato 28 febbraio si chiudono le votazioni per la Top 100 Clubs, la classifica della rivista Dj Mag che ogni anno determina le cento migliori discoteche del mondo; le votazioni avvengono collegandosi alla pagina appositamente creata sul sito della rivista inglese (che dall’aprile 2010 vanta l’edizione italiana) e utilizzando i profili socials dei votanti. La somma in quanto tale dei voti determinerà la classifica finale. Campione in carica lo Space di Ibiza, capace di aggiudicarsi la vittoria tre volte negli ultimi quattro anni, per la precisione nel 2011, nel 2012 e appunto nel 2014. Tra i trionfatori precedenti, ricordiamo il Fabric di Londra (2008), Berghain di Berlino (2009), Sankeys di Manchester (2010) e Green Valley di Camboriou, Brasile (2013). La caccia al trono del 2015 è ufficialmente aperta.

more info: http://www.djmag.com/top-100-clubs

join spadaronews on facebook : http://www.facebook.com/spadaronews

Idris Elba Thor

Presentata dall’attore e dj Idris Elba (nella foto), si è svolta nei giorni scorsi a Londra l’edizione 2014 dei Dj Mag Best of British, i premi che la più che autorevole rivista anglosassone ogni anno assegna ai britannici che meglio di chiunque altro si siano distinti in ambito dance e clubbing. Tra i vincitori, spiccano sicuramente Darius Syrossian (best resident dj), Fabric London (best large club) e Patrick Topping (best tune). L’elenco completo dei vincitori, con relative interviste, sul sito di Dj Mag Uk.

more info: http://www.djmag.com/best-of-british join Spadaronews on facebook http://www.facebook.com/spadaronews