camelphat

CamelPhat 2019

È on line il video ufficiale di “Rabbit Hole”, l’ultimo successo del duo inglese CamelPhat, che nella circostanza si sono avvalsi del featuring di Jem Cooke, già collaboratore di “Breathe”, traccia di CamelPhat & Cristoph. ‘Rabbit Hole’ (Sony RCA) è un’autentica hit, presente nella A-list di BBC Radio 1, già capace di totalizzare oltre 3 milioni di stream su Spotify e appena arricchita dai nuovi remix di Monkey Safari.

Il video di “Rabbit Hole” arriva dopo un 2019 intensissimo per i CamelPhat che hanno suonato nei più importanti festival mondiali w  sono stati resident per undici settimane consecutive insieme ai Solardo e Fisher all’Hï Ibiza nella one-night BODYWORKS, il party che sulla isla ha venduto più biglietti di tutti quanti, oltre 90mila.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.instagram.com/camelphatmusic

CamelPhat_RabbitHole_cover

Freschi reduci dal loro ennesimo set sold out alla Brixton Academy, i CamelPhat tornano con il loro nuovo singolo ‘Rabbit Hole’, che si avvale del featuring del cantante e songwriter Jem Cooke, lo scorso anno già collaboratore del duo di Liverpool per il brano ‘Breathe’. ‘Rabbit Hole’ (Sony RCA), disponibile da venerdì 8 novembre 2019 in digitale, si preannuncia come l’ennesimo nuovo successo per i CamelPhat, già in nomination ai Grammy Awards nel 2017 nella categoria Best Dance Recording. ‘Rabbit Hole’ ha tutti i requisiti per confermare lo status di eccellenza assoluta che da tempo accompagna i CamelPhat.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.instagram.com/camelphatmusic

 

luca lazza 1200x800

Si intitola ‘The Same’, il nuovo singolo del dj e producer Luca Lazza (nella foto): trattasi della prima release 2019 di Reshape Records, etichetta discografica milanese che da sempre si dedica con metodo, costanza e soprattutto qualità alla house music. ‘The Same’ è tech-house allo stato puro, una conferma delle attitudini sonore di Lazza, cresciuto ispirandosi a nomi quali Solardo, CamelPhat e Davide Squillace. Per Reshape il modo migliore di iniziare il nuovo anno, con la prima uscita di una serie che alternerà nomi storici a giovani talenti della musica elettronica.

Come descrivi la tua nuova produzione?

“Una traccia che nasce circa un anno addietro – spiega Luca Lazza – un progetto accantonato e poi ripreso, cambiando molti suoni e la melodia. Ho cercato di realizzare qualcosa di diverso, svuotando completamente il break e creare un sorta di trip”.

Progetti per il 2019?

“Voglio migliorarmi sempre di più; questa estate penso di trasferirmi a Ibiza insieme ad altri miei amici produttori, continuando a lavorare su nuove tracce e cercando collaborazioni e idee inedite. Chi lo sa? Magari l’isla può portarmi una nuova ispirazione e possibilità inaspettate”.

Reshape è un’etichetta discografica nata nel 1996: il suo catalogo comprende oltre 2mila tracce di artisti quali Frank’ O Moiraghi, Nerio’s Dubwork with Darryl Pandy, Scandal Dada, Fred Pellichero, F. Physical, Alex Guesta, Yan Kings, Paid n Laid, Maxx Peak, Gabriele D’Andrea, Morning Squad, Pat-Rich and tanti altri ancora. Una label che da sempre si dedica ad un unico genere musicale: la House. Senza alcun dubbio, senza alcun compromesso. Perché “Big Dreamers Never Sleep”, come recita uno degli slogan più celebri di Reshape.

more info: www.reshaperecords.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

CamelPhat 2018 1200x800

Sempre ospiti di altissimo livello, all’Amnesia Milano. Dopo Davide Squillace (sabato 2 febbraio) e Amelie Lens (sabato 9), sabato 16 arrivano i CamelPhat (nella foto) per l’unica tappa italiana di Blow!, il loro nuovo party in calendario in poche selezionate metropoli europee del clubbing: Londra, Glasgow, Leeds, Manchester, Anversa, Parigi e appunto Milano.

Con Blow! il duo inglese vuole ulteriormente riscoprire la sua anima underground ed esplorare nuove frontiere della house delle techno. Dimensioni sonore che i CamelPhat non hanno mai abbandonato, nonostante il grande successo di una hit come “Cola”, valsa loro una nomination ai Grammy Awards e che li ha accompagnati durante le ultime due estati ad Ibiza, culminate con la vittoria nei Dj Awards sia nel 2017 che nel 2018.

Sabato 16 febbraio 2019 i CamelPhat sono affiancati da Frank Storm, fondatore e dj resident del party Unusual Suspects, protagonista dal 2015 al Sankeys di Ibiza, nonché autore di release su label di livello quali Hot Creations, Get Physical, Decay Records e Celesta Music. Prossima special guest all’Amnesia, Charlotte de Witte (sabato 23 febbraio).

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

amelie lens @ amnesia milano a colori credits gabriele canfora per lagarty photo

Tra le artiste annunciate in cartellone nell’epico festival Coachella e remixer per la 200esima release di Drumcode, l’etichetta discografica di Adam Beyer: il 2019 di Amelie Lens, ospite speciale all’Amnesia Milano sabato 9 febbraio, non poteva iniziare meglio.

In pochissimo tempo, Amelie Lens ha saputo imporsi come una delle dj techno più apprezzate al mondo, inanellando performance nei club i nei festival più importanti al mondo. Capace di esprimersi anche con set di otto ore, la Lens è attivissima anche sul fronte discografico, come dimostra la sua label LENSKE, nata lo scorso anno e che ha debuttato con la traccia Risin’ firmata da Farrago, che sabato 9 affianca la dj belga all’Amnesia Milano. Farrago ama definire la sua musica un matrimonio perfetto tra anima e corpo: le sue selezioni elettroniche non trascurano mai la necessaria dose di melodia.

Dopo Amelie Lens, i prossimi special guest di Amnesia Milano sono CamelPhat (sabato 16 febbraio) e Charlotte de Witte (sabato 23 febbraio).

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews