amelie lens

150220-AMN---spadaronews-01

La sua prima volta all’Amnesia Milano fu nel 2017. Da allora l’ascesa di Amelie Lens è stata inarrestabile: sarà un vero piacere ritrovarla di nuovo nel club milanese sabato 15 febbraio 2020.

Il 2019 della Lens, in particolare, è stato davvero straordinario. Un anno nel quale la dj e producer belga ha rafforzato la sua etichetta discografica LENSKE, che sabato 21 febbraio esce con la sua decima release “The Future”; ha suonato all’Atomium di Bruxelles in diretta streaming per Cercle, la piattaforma che trasmette dj set in streaming da location uniche; ha infine firmato la 204esima compilation del fabric di Londra, uscita lo scorso novembre. Una raccolta che non è una semplice selezione musicale, ma un vero e proprio manifesto sonoro.

Sabato 15 febbraio Amelie Lens è affiancata da Richey V & Simone Zino. Richey V, co-fondatore di Void, si è formato nella cosiddetta scena indie, suonando più volte all’Amnesia con Chris Liebing, Len Faki e Joseph Capriati. Simone Zino continua a crescere come meglio non potrebbe, merito dei suoi studi di pianoforte, di un robusto apprendistato da dj in quel di Ibiza e di diversi set all’Amnesia. Affiatati in console e nelle produzioni discografiche: lo dimostra benissimo “Empire”, la loro traccia uscita per Redimension, la label di Joseph Capriati.

Sabato 15 febbraio A.Lab (Amnesia Milano second room) diventa Sound’s Up. In console Andrea Maiorano b2b Davide Spanò, Charly T., Simo 9.1 e Pit.

foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

amelie lens @ amnesia milano a colori credits gabriele canfora per lagarty photo

La sua prima volta all’Amnesia Milano fu nel 2017. Da allora l’ascesa di Amelie Lens è stata inarrestabile: sarà un vero piacere ritrovarla di nuovo nel club milanese sabato 15 febbraio 2020.

Il 2019 della Lens, in particolare, è stato davvero straordinario. Un anno nel quale la dj e producer belga ha rafforzato la sua etichetta discografica LENSKE, che sabato 21 febbraio esce con la sua decima release “The Future”; ha suonato all’Atomium di Bruxelles in diretta streaming per Cercle, la piattaforma che trasmette dj set in streaming da location uniche; ha infine firmato la 204esima compilation del fabric di Londra, uscita lo scorso novembre. Una raccolta che non è una semplice selezione musicale, ma un vero e proprio manifesto sonoro.

Sabato 15 febbraio Amelie Lens è affiancata da Richey V & Simone Zino. Richey V, co-fondatore di Void, si è formato nella cosiddetta scena indie, suonando più volte all’Amnesia con Chris Liebing, Len Faki e Joseph Capriati. Simone Zino continua a crescere come meglio non potrebbe, merito dei suoi studi di pianoforte, di un robusto apprendistato da dj in quel di Ibiza e di diversi set all’Amnesia. Affiatati in console e nelle produzioni discografiche: lo dimostra benissimo “Empire”, la loro traccia uscita per Redimension, la label di Joseph Capriati.

Sabato 15 febbraio A.Lab (Amnesia Milano second room) diventa Sound’s Up. In console Andrea Maiorano b2b Davide Spanò, Charly T., Simo 9.1 e Pit.

foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews/

2020 decibel open air banner

Paul KalkbrennerAmelie Lens, Ben Klock, Reinier Zonneveld, Richie Hawtin, 999999999 (live), Brina Knauss e Giorgia Angiuli: questi i primi nomi annunciati da Decibel Open Air, l’electronic music festival che sabato 5 e domenica 6 settembre torna alla Visarno Arna di Firenze con la sua edizione 2020.

Tante le novità che caratterizzano Decibel Open Air 2020: il cambio data da giugno a settembre, la media partnership con Radio m2o e i due stage – sia il main che il second – completamente rivoluzionati. L’intera area del festival è stata totalmente riconcepita, grazie alla consulenza di specifici architetti e professionisti specializzati nel visual e nel lighting.

 

more info: www.decibelopenair.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

carl cox @ decibel open air 2019

Paul Kalkbrenner, Amelie Lens, Ben Klock, Reinier Zonneveld, Richie Hawtin, 999999999 (live), Brina Knauss e Giorgia Angiuli: questi i primi nomi annunciati da Decibel Open Air, l’electronic music festival che sabato 5 e domenica 6 settembre torna alla Visarno Arna di Firenze con la sua edizione 2020.

Tante le novità che caratterizzano Decibel Open Air 2020: il cambio data da giugno a settembre, la media partnership con Radio m2o e i due stage – sia il main che il second – completamente rivoluzionati. L’intera area del festival è stata totalmente riconcepita, grazie alla consulenza di specifici architetti e professionisti specializzati nel visual e nel lighting.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.decibelopenair.com

smc banner 31.08.19

Musica elettronica senza compromessi? Una visione a 360° gradi di quello che rappresenta e rappresenterà la techno? Per vivere questa dimensione ai massimi livelli non resta che attendere sabato 31 agosto 2019, il giorno del primo appuntamento con Social Music City dopo la pausa estiva, grazie all’evento Exhale by Amelie Lens, affiancata nella circostanza da Pan-Pot, Dax J, Regal e Mattia Trani.

Exhale è un party creato da Amelie Lens e cresciuto in maniera esponenziale nel giro di pochissimi mesi, un’ascesa parallela a quella della dj e della producer belga, ormai molto ben posizionata nelle line up dei festival e dei club più importanti al mondo. Basti pensare che Hexale arriva al Social Music City dopo la sua presenza a OFFSónar e prima di celebrarsi ad Awakenings, durante l’Amsterdam Dance Event, con una edizione speciale che durerà ben 24 ore. Nel frattempo la Lens è attivissima anche sul fronte discografico, basti pensare al suo nuovo EP “Hypnotized”, in uscita su Second State il 28 giugno.

Second State è la piattaforma discografica dei Pan-Pot, che affiancano la Lens al Social Music City di sabato 31 agosto; la techno di Tassilo Ippenberger e Thomas Benedix è sempre in costante evoluzione. Mai banale, mai scontata, ideale sia per chi ami l’elettronica più alternativa sia per chi cerchi più rassicuranti atmosfere da big room. Insieme ad Amelie Lens e Pan-Pot, sabato 31 SMC presenta Dax J, Regal e Mattia Trani. Creativo, energico, sempre pronto a mettersi in discussione, Dax J ha dato ampia prova del suo talento con il suo ultimo album “Offending Public Morality”, uscito nel 2018 su Monnom Black e che suona come un vero e proprio manifesto politico. Spagnolo dalle origine italiane, Gabriel Cassina aka Regal sfugge ad ogni facile catalogazione, grazie ad una techno che rivela un retrogusto sia trance che acid. Talento indiscusso e figlio d’arte, Mattia Trani è uno dei dj italiani sempre più al centro di tante attenzioni internazionali, capace di guadagnarsi sin da giovanissimo il rispetto di icone quali Jeff Mills e Underground Resistance.

Sabato 31 agosto 2019 l’aftershow di Social Music City è all’Amnesia Milano, che nella circostanza festeggia l’inaugurazione ufficiale della stagione 2019/20.

more info: www.socialmusiccity.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

amelie lens @ social music city 2018 - credits gabriele canfora per lagarty photo

Musica elettronica senza compromessi? Una visione a 360° gradi di quello che rappresenta e rappresenterà la techno? Per vivere questa dimensione ai massimi livelli non resta che attendere sabato 31 agosto 2019, il giorno del primo appuntamento con Social Music City dopo la pausa estiva, grazie all’evento Exhale by Amelie Lens, affiancata nella circostanza da Pan-Pot, Dax J, Regal e Mattia Trani.

Exhale è un party creato da Amelie Lens e cresciuto in maniera esponenziale nel giro di pochissimi mesi, un’ascesa parallela a quella della dj e della producer belga, ormai molto ben posizionata nelle line up dei festival e dei club più importanti al mondo. Basti pensare che Hexale arriva al Social Music City dopo la sua presenza a OFFSónar e prima di celebrarsi ad Awakenings, durante l’Amsterdam Dance Event, con una edizione speciale che durerà ben 24 ore. Nel frattempo la Lens è attivissima anche sul fronte discografico, basti pensare al suo nuovo EP “Hypnotized”, in uscita su Second State il 28 giugno.

Second State è la piattaforma discografica dei Pan-Pot, che affiancano la Lens al Social Music City di sabato 31 agosto; la techno di Tassilo Ippenberger e Thomas Benedix è sempre in costante evoluzione. Mai banale, mai scontata, ideale sia per chi ami l’elettronica più alternativa sia per chi cerchi più rassicuranti atmosfere da big room. Insieme ad Amelie Lens e Pan-Pot, sabato 31 SMC presenta Dax J, Regal e Mattia Trani. Creativo, energico, sempre pronto a mettersi in discussione, Dax J ha dato ampia prova del suo talento con il suo ultimo album “Offending Public Morality”, uscito nel 2018 su Monnom Black e che suona come un vero e proprio manifesto politico. Spagnolo dalle origine italiane, Gabriel Cassina aka Regal sfugge ad ogni facile catalogazione, grazie ad una techno che rivela un retrogusto sia trance che acid. Talento indiscusso e figlio d’arte, Mattia Trani è uno dei dj italiani sempre più al centro di tante attenzioni internazionali, capace di guadagnarsi sin da giovanissimo il rispetto di icone quali Jeff Mills e Underground Resistance.

Sabato 31 agosto 2019 l’aftershow di Social Music City è all’Amnesia Milano, che nella circostanza festeggia l’inaugurazione ufficiale della stagione 2019/20.

more info: www.socialmusiccity.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

260719-SMC---PK---spadaronews

È venerdì 26 luglio 2019 la data fissata per il concerto di Paul Kalkbrenner al Social Music City, originariamente in programma domenica 9 giugno.

Paul Kalkbrenner è una figura più che decisiva nel variegato universo della musica elettronica. Basti pensare ai suoi 8 album, ai live nei migliori festival mondiali, al film “Berlin Calling” e alla relativa colonna sonora, divenuti entrambi veri e propri fenomeni di culto, e alla sua esibizione di fronte a 400mila persone – qualcuno afferma siano state 500mila, ma la sostanza non cambia – durante il concerto davanti alla Porta di Brandeburgo per le celebrazioni pubbliche del 25esimo anniversario della caduta di Berlino, insieme a Peter Gabriel e Udo Lindenberg. Highlights di una carriera straordinaria degna di un vero e proprio prototipo, quasi impossibile da replicare.

Venerdì 26 luglio 2019 la line up di SMC viene completata da Agents Of Time (live) e Somne. Formatosi nel 2013, il trio Agents Of Time sa distinguersi sia per le sue performance sia per le produzioni discografiche; basti pensare alla loro release Repeating Patterns, realizzata insieme a Mathew Jonson, uscita in primavera sulla loro label Obscura. I set di Somne sanno essere sempre sorprendenti, merito di un background musicale che spazia dall’hip hop statunitense alla techno più visionaria. A seguire canonico aftershow all’Amnesia Milano.

Prossimi appuntamenti con Social Music City: Amelie Lens e il suo party Exhale (sabato 31 agosto 2019) e Carl CoxRichie Hawtin e Marco Faraone per il gran finale di stagione (sabato 14 settembre 2019).

Foto di Olaf-Heine

Paul Kalkbrenner Berlin 28 credits Olaf Heine @ social music city 26.07.19

È venerdì 26 luglio 2019 la data fissata per il concerto di Paul Kalkbrenner al Social Music City, originariamente in programma domenica 9 giugno.

Paul Kalkbrenner è una figura più che decisiva nel variegato universo della musica elettronica. Basti pensare ai suoi 8 album, ai live nei migliori festival mondiali, al film “Berlin Calling” e alla relativa colonna sonora, divenuti entrambi veri e propri fenomeni di culto, e alla sua esibizione di fronte a 400mila persone – qualcuno afferma siano state 500mila, ma la sostanza non cambia – durante il concerto davanti alla Porta di Brandeburgo per le celebrazioni pubbliche del 25esimo anniversario della caduta di Berlino, insieme a Peter Gabriel e Udo Lindenberg. Highlights di una carriera straordinaria degna di un vero e proprio prototipo, quasi impossibile da replicare.

Venerdì 26 luglio 2019 la line up di SMC viene completata da Agents Of Time (live) e Somne. Formatosi nel 2013, il trio Agents Of Time sa distinguersi sia per le sue performance sia per le produzioni discografiche; basti pensare alla loro release Repeating Patterns, realizzata insieme a Mathew Jonson, uscita in primavera sulla loro label Obscura. I set di Somne sanno essere sempre sorprendenti, merito di un background musicale che spazia dall’hip hop statunitense alla techno più visionaria. A seguire canonico aftershow all’Amnesia Milano.

Prossimi appuntamenti con Social Music City: Amelie Lens e il suo party Exhale (sabato 31 agosto 2019) e Carl Cox, Richie Hawtin e Marco Faraone per il gran finale di stagione (sabato 14 settembre 2019).

Foto di Olaf-Heine

more info: www.socialmusiccity.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

amelie lens @ amnesia milano a colori credits gabriele canfora per lagarty photo

Tra le artiste annunciate in cartellone nell’epico festival Coachella e remixer per la 200esima release di Drumcode, l’etichetta discografica di Adam Beyer: il 2019 di Amelie Lens, ospite speciale all’Amnesia Milano sabato 9 febbraio, non poteva iniziare meglio.

In pochissimo tempo, Amelie Lens ha saputo imporsi come una delle dj techno più apprezzate al mondo, inanellando performance nei club i nei festival più importanti al mondo. Capace di esprimersi anche con set di otto ore, la Lens è attivissima anche sul fronte discografico, come dimostra la sua label LENSKE, nata lo scorso anno e che ha debuttato con la traccia Risin’ firmata da Farrago, che sabato 9 affianca la dj belga all’Amnesia Milano. Farrago ama definire la sua musica un matrimonio perfetto tra anima e corpo: le sue selezioni elettroniche non trascurano mai la necessaria dose di melodia.

Dopo Amelie Lens, i prossimi special guest di Amnesia Milano sono CamelPhat (sabato 16 febbraio) e Charlotte de Witte (sabato 23 febbraio).

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

January 2019 AMN - spadaronews-01

Ritmo, spazialità e profondità. Concetti esplorati nella loro essenza già dai filosofi dell’Antica Grecia e che nei tempi moderni si declinano in modalità sempre più variegate; ritualismi ben determinati che sanno esaltarsi nei club in grado di calibrare ogni causa ed ogni effetto. Concetti che l’Amnesia Milano è pronta a ribadire con sempre maggior intensità anche nel 2019, con le sue serate, i suoi dj e i suoi lighting show.

Detflef, Derrick May, Pirupa e Luigi Madonna i guest di gennaio, Davide SquillaceAmelie Lens, CamelPhat e Charlotte de Witte quelli di febbraio. Il 2019 – secondo autorevoli climatologi – sarà l’anno più caldo di sempre. All’Amnesia Milano le temperature iniziano a salire sin dalle prime serate dell’anno, senza indugio alcuno.

foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews