News

loco dice @ fabrique milano dicembre 2018

Venerdì 24 gennaio è Loco Dice il primo special guest 2020 delle serate organizzate da Amnesia, Loud-Contact e Sincronie al Fabrique di Milano, terzo appuntamento stagionale dopo i primi due sold out con Solomun, Peggy Gou e Seth Troxler.

Sempre ai vertici degli indici di gradimento di pubblico e addetti ai lavori, Loco Dice (nella foto la sua ultima performance al Fabrique) ama contaminare house e techno, attingendo spesso e volentieri al suo retrogusto e alle sue radici hip-hop, così come non disdegna disimpegnarsi nel mondo della moda. La sintesi di tutto ciò? I remix del suo ultimo album “Love Letters”, usciti nelle scorse settimane e che vedono la partecipazione di Virgil Abloh, DJ Tennis e Ellen Alien, e la sua collaborazione con i brand New Era e Daily Paper. L’eclettismo di Yassine Ben Achour, in arte Loco Dice, ha davvero pochi eguali al mondo.

Venerdì 24 gennaio 2020 Loco Dice è affiancato da Silvie Loto, dj e producer italiana già resident al Tenax di Firenze e al Goa di Roma, così come da anni è in console ai party ibizenchi, Paradise al DC10 su tutti. Diverse le sue produzioni discografiche, in particolare quelle per la BPitch control, l’etichetta discografica di Ellen Allien.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

meduza 2020 dj set

Il gennaio 2020 di Amnesia Milano sta per concludersi venerdì 24 con Loco Dice e Silvie Loto (al Fabrique) e Agents Of Time (sabato 25), ma è già tempo di pensare alla corposa programmazione di febbraio, sempre più all’altezza di un autentico hub del clubbing non soltanto italiano.

Si inizia sabato 1 febbraio con i candidati ai GRAMMY Awards Meduza (nella foto) e si prosegue con Detlef (sabato 8), Amelie Lens (sabato 15), Tale Of Us (venerdì 21 al Fabrique) e Adam Beyer (sabato 22) per il fine settimana che coincide con la Fashion Week, e infine con Maceo Plex e Dino Lenny (sabato 29, Carnevale Ambrosiano).

 SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.amnesiamilano.com

sound faktory 2020 lounge area

Radio show live e in diretta web, nuovi artisti, corsi professionali, talk, panel, sessioni di yoga e una vera e propria viniloteca. Dopo l’inaugurazione dello scorso novembre durante la Milano Music Week, la Sound Faktory di Joe T Vannelli è pronta con una serie di novità per affrontare al meglio il 2020. Tra i prossimi appuntamenti, spicca sicuramente la diretta di Slave To The Rhythm, il radio show di Joe T Vannelli. Si inizia giovedì 30 gennaio, con special guest The Cube Guys.

E da febbraio Sound Faktory proporrà un calendario fittissimo di ospiti con dj, cantanti e musicisti italiani e internazionali con talk, panel, seminari e corsi professionali con autorevoli docenti per fornire ai partecipanti nozioni tecniche e utili a diventare produttori e dj: una serie di appuntamenti dei quali si è avuto un succoso anticipo durante la Milano Music Week dello scorso novembre. Ulteriore novità del 2020, la viniloteca composta da 40mila dischi in vinile suonati almeno una volta da Joe T Vannelli, prossimamente consultabile come una vera e propria biblioteca del vinile.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: http://soundfaktory.com

CamelPhat 2019

È on line il video ufficiale di “Rabbit Hole”, l’ultimo successo del duo inglese CamelPhat, che nella circostanza si sono avvalsi del featuring di Jem Cooke, già collaboratore di “Breathe”, traccia di CamelPhat & Cristoph. ‘Rabbit Hole’ (Sony RCA) è un’autentica hit, presente nella A-list di BBC Radio 1, già capace di totalizzare oltre 3 milioni di stream su Spotify e appena arricchita dai nuovi remix di Monkey Safari.

Il video di “Rabbit Hole” arriva dopo un 2019 intensissimo per i CamelPhat che hanno suonato nei più importanti festival mondiali w  sono stati resident per undici settimane consecutive insieme ai Solardo e Fisher all’Hï Ibiza nella one-night BODYWORKS, il party che sulla isla ha venduto più biglietti di tutti quanti, oltre 90mila.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.instagram.com/camelphatmusic

andrea oliva @ amnesia milano crediti Lagarty Photo - Gabriele Canfora

Sabato 18 gennaio 2020 la stagione estiva ibizenca sembrerà a tutti quanti meno lontana grazie ad Andrea Oliva, special guest all’Amnesia Milano, affiancato nella circostanza da Manuel Parravicini, per il primo evento annuale in collaborazione con Big Family.

Il legame con Ibiza di Andrea Oliva è di vecchia data: nel 2004 il suo primo set sulla isla, per la precisione allo Space; nel 2013 l’esordio del suo party ANTS all’Ushuaïa, dove ha appena festeggiato la sua settima stagione consecutiva. Non soltanto Ibiza in questi anni, nel ricco curriculum di Oliva: Boiler Room, Essential Mix, Coachella e Tomorrowland sono soltanto alcuni degli highlights di una carriera straordinaria, che è ancora alquanto lontana dal suo apice.

Manuel Parravicini, Big Family resident, è sempre abile a proporre set nei quali minimal, house e techno si calibrano alla perfezione: le sue selezioni sono ideali per uno dei momenti più delicati quando si è in console, momenti nei quali il warm up e di conseguenza la serata prendono forma e vanno nella giusta direzione.

Sabato 18 gennaio 2020 A.Lab (Amnesia Milano second room) diventa Golden Age.

Foto di Gabriele Canfora per Lagarty Photo

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

ANNA on stage 2019

Sabato 11 gennaio 2020 console tutta femminile all’Amnesia Milano, grazie alla presenza di ANNA e Anfisa Letyago, entrambe al loro debutto nel club milanese.

Vincitrice nel 2016 dei Dj Awards di Ibiza quale miglior dj rivelazione, la brasiliana ANNA  (nella foto) dà il meglio di se stessa con i dj set in vinile; basta riascoltare e rivedersi la sua performance a Parigi per la piattaforma Cercle per rendersene conto. Il suo remix di “Singulary” di Jon Hopkins è un indiscusso capolavoro, la sua produzione “Forever Ravers” realizzata insieme a Miss Kittin (Kompact Extra) ha dominato tutte le dancefloor di questa estate. Ad inizio 2019 ha debuttato ad Essential Mix (BBC Radio 1), dove approdano soltanto i top dj.

Siberiana di origine ma ormai italiana d’adozione, Anfisa Letyago si è rivelata nel 2016 con il brano “Stop Talking”. Lo scorso anno ha prodotto tre EP: “Bright Lights” per Nervous Records e “So Good” e “Hypnotic” per Intec Digital, l’etichetta discografica di Carl Cox, che ha dichiarato di considerare la Letyago tra le migliori dj della cosiddetta “now generation”. E se lo afferma King Carl… non resta che segnarsi sin d’ora in calendario la data di sabato 11 gennaio in programma all’Amnesia.

Sabato 11 gennaio 2020 A.Lab (Amnesia Milano second room) diventa Game Over.

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

santé 2020

Per il primo sabato del nuovo decennio, l’Amnesia Milano ritrova un amico di lunga data, insieme ad un artista che da sempre sa come trasformare il suo sound senza mai allontanarsi dalla strada maestra. Sabato 4 gennaio 2020 Amnesia Milano presenta Santé e Reboot.

Santé (nella foto) torna all’Amnesia Milano pochissime settimane dopo l’uscita dei nuovi remix di “Current II”, l’album dello scorso anno prodotto per la sua etichetta discografica Avotre. Avotre è nata nel 2012 e da subito si è caratterizzata per un roster equlibrato ed una serie di release dal sapore e dai contenuti sempre freschi: valgano per tutti il suo remix di “Awake” di Agoria, capace di superare i 2 milioni di ascolti su Spotify, e il suo contributo al trailer e alla colonna sonora del documentario “‘Finding The Beauty”, presentato in anteprima e con tutti gli onori nel 2018 all’International Film Festival, che si svolge ogni anno ad Hof, città bavarese poco distante dalla Sassonia.

Il tedesco Frank Heinrich aka Reboot è un autentico sperimentatore. Valga per tutti l’esempio del suo party ibizenco Rock N’ Beats, lanciato nel 2013 all’Ushuaïa Tower con una missione ben precisa: creare un atipico mix tra il rock and roll più classico e l’elettronica attuale; un’idea visionaria, che può appartenere soltanto a chi abbia un approccio non convenzionale alla musica dance. Assai corposa – infine – la sua discografia, merito in particolare di una serie di produzioni e compilation per Get Physical, Cadenza, Defected e Cocoon.

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

Marco Faraone - foto di Elephant Studio

Mercoledì 1 gennaio 2020 (dalle 2 di mattina) l’Amnesia Milano battezza ufficialmente il nuovo anno e il nuovo decennio con una vera e propria maratona musicale –  in collaborazione con Where, Big Family e Shout Out – proponendo i dj set di Marco Faraone (nella foto di Elephant Studio), Neverdogs, B.Converso, Karen Menad, Manuel Parravicini (Big Family), Marc Fabregas (WheRe) e Our Anthem (Shout Out).

Da tantissimi anni protagonista nelle line up dei migliori festival e dei più importanti club del mondo, Marco Faraone è diventato giovanissimo resident al Tenax di Firenze, per poi approdare con le sue produzioni discografiche a label del livello di Desolat, Drumcode e Moon Harbour. E per conoscere davvero i suoi gusti musicali, niente di meglio che ascoltare la sua recente playlist di Spotify, intitolata “Over The Clouds”. Tanti anni insieme a Music On e It’s All About The Music, nel 2018 i Neverdogs hanno lanciato la loro label Bamboleo, con la quale questa estate hanno prodotto il loro primo album “Details”, il modo migliore per festeggiare i loro vent’anni di carriera. Amnesia Milano resident, B.Converso sa sempre proporre set con il raro pregio della coerenza e della imprevedibilità, merito di una conoscenza musicale non comune, certificata da una serie di release per etichette discografiche di livello quali Flash, Hell Yeah, Lapsus e Stil Vor Talent.

Dj parigina d’origine ma ormai milanese d’adozione, Karen Menad è spesso e volentieri in consolle negli eventi di WheRe: i suoi set vengono trasmessi da Ibiza Global Radio. Big Family resident, Manuel Parravini è solito presentare selezioni musicali nei quali si si spazia attraverso più generi e diramazioni dell’elettronica, sempre e soltanto all’insegna della qualità, sia nella scelta che nel mixaggio. Marc Fabregas (WheRe) ha saputo condividere la console con artisti del calibro di Art Department, Lee Foss e Soul Clap, così come ha suonato agli afterparty delle recenti serate al Fabrique con Solomun, Peggy Gou e Seth Troxler. Our Anthem (Shout Out) è un progetto tutto milanese, che ha radici hip hop e house e che si è poi diretto verso sonorità più deep e techno; sono titolari della label Shoefiti e ideatori del party Shout Out.

Mercoledì 1 gennaio 2020 A.Lab (Amnesia Milano second room) diventa Golden Age.

more info: www.amnesiamilano.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

31.12.19 galactica banner

Martedì 31 dicembre 2019 l’astronave elettronica di Galactica torna a planare su Bologna, dove il suo viaggio era iniziato esattamente un anno prima. Dopo una serie di avventure musicali estive, Galactica celebra la sua seconda edizione nel Padiglione 36 di Bologna Fiere, con allestimenti, scenografie e visual che esalteranno ai massimi livelli una line up che assembla il meglio della techno sia italiana che internazionale, alternando superstar indiscusse della console a nuovi talenti: Joseph CapriatiCharlotte de WitteEllen Allien, Mattia Trani, Bec e V111.

 La seconda edizione del festival bolognese inaugura un nuovo capitolo nel panorama bolognese dell’intrattenimento serale e notturno: il modo più adatto per concludere il 2019 ed iniziare il 2020 all’insegna della miglior musica elettronica. Si cambia soltanto se ci si evolve. Ci si evolve soltanto se si cambia.

more info: www.facebook.com/galactica.festival

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

Zuber & KAY 2019 1200x800

Ibiza, Miami, Londra, Roma. RICHBITCH, la one-night che prima di ogni altra ha portato a Ibiza le sonorità urban e che martedì 31 dicembre 2019 festeggia il Capodanno alla discoteca Mythos di Ariano Irpino, in provincia di Avellino. Ospiti speciali Ale Zuber e KAY.

Zuber è l’ideatore di RICHBITCH, un party nato in Italia e in brevissimo tempo impostosi in tutto il mondo da Miami a Londra; nel 2016 il suo approdo a Ibiza, con il suo mix continuo di hip­hop, R&B, reggaeton, trap e moombahton. Zuber è stato il primo ad importare queste sonorità sulla isla, dove da sempre house e techno la fanno da padroni, sino ad approdare – questa estate – ogni lunedì all’Hï Ibiza.

Il dj e producer KAY è il fondatore dell’etichetta discografica Strakton Records, con la quale lo scorso ottobre ha prodotto la compilation “Quaalude 2019”, in concomitanza con l’Amsterdam Dance Event, la più importante rassegna mondiale dedicata alla music industry. Questa estate a Ibiza è stato resident insieme a Zuber sia RICHBITCH sia a MUCHO IBIZA, altra serata urban svoltasi tutte le domeniche all’Ushuaïa.

more info: www.facebook.com/iamarichbitch

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews