Festival

galactica 2018

Joseph Capriati, Charlotte de Witte, Ellen Allien, Mattia Trani, Bec e V111: questa la line up completa della seconda edizione di Galactica, Electronic Music Festival in programma a BolognaFiere martedì 31 dicembre 2019 (dalle 20 alle 7). Organizzato dal team di Uncode, Galactica propone il meglio della techno sia italiana che internazionale.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.facebook.com/galactica.festival

Snowbombing2019_JennaFoxton

Liam Gallagher, The Streets, Foals, Kurupt Fm, Rudimental, Heidi, Gorgon City: sono soltanto alcuni dei primissimi nomi annunciati per l’edizione 2020 di Snowbombing, festival in programma da lunedì 13 a sabato 18 aprile 2020 a Mayrhofen, in Austria. Un festival che si svolge ad oltre 2.500 metri d’altezza, con party in igloo, in mezzo alle foreste, in un tennis club che per l’occasione diventa un superclub; uno degli appuntamenti più apprezzati tra i raduni musicali in alta quota, “un’esperienza assolutamente unica nel suo genere” come ha avuto modo di definirla a più riprese Fatboy Slim, uno dei tanti guest di livello che negli anni si sono succeduti nella line up di Snowbombing. Pacchetti early bird disponibili sin d’ora sul sito ufficiale della manifestazione a partire da 300 euro.

more info: https://snowbombing.com

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

holi dance festival @ mirabilandia 2019

Sabato 31 agosto 2019 ultimo appuntamento estivo con Holi Dance Festival, il primo e più importante festival dei colori: dopo il grande successo dell’appuntamento lo scorso sabato 27 luglio, Holi torna a Mirabilandia, nel parco dei divertimenti più grande d’Italia, con il suo carico di colori, musica e tanto divertimento.

In consolle SDJM, Alex Nocera, Astrit Kurtaim, Luca Testa, Kamy Aksell, Jorge, Meron, Vins, Carma Voice, Dj Jahn, Dirty Nick, Raffel e Mirgix. Con il progetto SDJM, Simon de Jano & Madwill hanno scalato tantissime classifiche discografiche internazionali, arrivando ad esibirsi con regolarità in tutto il mondo; il loro primo disco “The Heat” è divenuto un successo planetario al punto da diventare sigla del programma televisivo americano “Dancing With The Stars”.

Holi Dance Festival arriva a a Mirabilandia dopo un tour che l’ha visto protagonista a Milano durante la Festa della Musica, a Rimini con la Molo Street Parade, a La Maddalena con il Deejay Time al gran completo e nelle altre tappe a Ferrara, Venezia, Reggio Emilia, Castione (Svizzera) e appunto Mirabilandia (Ravenna). Holi Dance Festival è il primo e più importante festival dei colori, con il suo carico di spettacoli, animazione, musica elettronica, scenografie e laser show. Holi Dance Festival si ispira ad un’antica tradizione indiana, la cui origine si perde nei secoli dei secoli: ogni anno viene celebrata con canti, balli e il lancio di polvere colorata rivolto al cielo, che trasforma i partecipanti in autentici arcobaleni.

Holi Dance Festival è organizzato da Unconventional Events, società leader nell’organizzazione, nella produzione e nella comunicazione di eventi musicali non convenzionali. Oltre ad Holi, in questi anni ha saputo creare Monsterland, il più importante festival italiano di Halloween: questa estate ha creato Love Music Park, uno dei momenti clou italiani della Festa Della Musica.

more info: http://holidancefestival.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

sky tg24 festival agosto 2019

Se in Italia ad agosto le rassegne musicali tendono a rallentare – non tutte, per fortuna – all’estero il calendario dei festival con protagonista la musica elettronica non conosce un attimo di tregua. In Europa le alternative non mancano, per chi volesse abbinare una vacanza all’estero ai propri dj preferiti: e per chi volesse andare negli Stati Uniti, un’esperienza come il Burning Man è di quelle assolutamente da provare, almeno una volta nella vita. Sky Tg24 presenta i dieci festival stranieri imperdibili ad agosto.

more info: https://tg24.sky.it

join spadaronews on Facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

Paul Kalkbrenner Berlin 28 credits Olaf Heine @ social music city 26.07.19

È venerdì 26 luglio 2019 la data fissata per il concerto di Paul Kalkbrenner al Social Music City, originariamente in programma domenica 9 giugno.

Paul Kalkbrenner è una figura più che decisiva nel variegato universo della musica elettronica. Basti pensare ai suoi 8 album, ai live nei migliori festival mondiali, al film “Berlin Calling” e alla relativa colonna sonora, divenuti entrambi veri e propri fenomeni di culto, e alla sua esibizione di fronte a 400mila persone – qualcuno afferma siano state 500mila, ma la sostanza non cambia – durante il concerto davanti alla Porta di Brandeburgo per le celebrazioni pubbliche del 25esimo anniversario della caduta di Berlino, insieme a Peter Gabriel e Udo Lindenberg. Highlights di una carriera straordinaria degna di un vero e proprio prototipo, quasi impossibile da replicare.

Venerdì 26 luglio 2019 la line up di SMC viene completata da Agents Of Time (live) e Somne. Formatosi nel 2013, il trio Agents Of Time sa distinguersi sia per le sue performance sia per le produzioni discografiche; basti pensare alla loro release Repeating Patterns, realizzata insieme a Mathew Jonson, uscita in primavera sulla loro label Obscura. I set di Somne sanno essere sempre sorprendenti, merito di un background musicale che spazia dall’hip hop statunitense alla techno più visionaria. A seguire canonico aftershow all’Amnesia Milano.

Prossimi appuntamenti con Social Music City: Amelie Lens e il suo party Exhale (sabato 31 agosto 2019) e Carl Cox, Richie Hawtin e Marco Faraone per il gran finale di stagione (sabato 14 settembre 2019).

Foto di Olaf-Heine

more info: www.socialmusiccity.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

danceland lug ago 2019 cover

Oltre 1000 artisti, 400mila biglietti venduti in pochissimi minuti, più di un miliardo di visualizzazioni raggiunte tra web e social. Numeri che raccontano soltanto in parte la magia di Tomorrowland, l’epico festival belga che torna puntualissimo negli ultimi due week-end di luglio. Un’esperienza unica nel suo genere, da provare e da vivere, almeno una volta nella vita: le proposte musicali sono in grado di soddisfare ogni palato elettronico, in un’atmosfera particolarissima, simile in tutto e per tutto ad un villaggio incantato. Il numero di luglio e agosto di Danceland celebra Tomorrowland come meglio non potrebbe, dedicandole la cover story.

 more info: https://dancelandmag.com

join spadaronews on Facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

rimini beach arena mediares

Un nuovo spazio suggestivo, con una programmazione musicale di primo piano. Con Rimini Beach Arena un’area di oltre 10mila metri quadrati si presenta come una delle più importanti novità estive italiane, pronta a dare il suo primo contributo all’opera di rigenerazione urbana che sta iniziando a coinvolgere le ex colonie romagnole, nel caso specifico la zona in quel di Miramare dove dal 1932 al 1977 fu operativa la Colonia Bolognese.

La programmazione musicale di Rimini Beach Arena concentra gli eventi dal 20 luglio al 16 agosto 2019, con una line up caratterizzata dai live dei migliori artisti italiani urban e da una serie di dj protagonisti dei più importanti festival di musica elettronica.

Gli artisti in calendario a Rimini Beach Arena?

Sabato 20 luglio: Capo Plaza, Dark Polo Gang e Gabry Ponte

Sabato 27 luglio: Izi e Timmy Trumpet

Sabato 3 agosto: Anastasio, Alok e Burak Yeter

Sabato 10 agosto: Achille Lauro e Afrojack

Martedì 13 agosto: Boomdabash e Steve Aoki 

Mercoledì 14 agosto: Don Diablo e Gigi D’Agostino

Venerdì 16 agosto: Random, una festa a caso 

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.riminibeacharena.it

joseph capriati @ social music city 2018

Un invito davvero speciale, quello di sabato 13 luglio 2019 al Social Music City. Merito di Joseph Capriati invites, che torna con tutta la sua energia e la sua qualità sonora, dopo il grande successo al Social dello scorso anno.

Joseph Capriati invites si celebra in poche e selezionate circostanze, in realtà dal profilo internazionale come Sónar Off, Destino Ibiza, Awakenings Amsterdam e ovviamente Social Music City. Un format unico nel suo genere, dove si alternano solanto autentici pesi massimi della consolle e autentici campioni di resistenza: Capriati in primis, capace lo scorso aprile di suonare per 27 ore e 40 minuti consecutivi (!!!). Il suo record precedente? 25 ore, stabilito nel 2017 a Miami.

Adam Beyer, Modeselektor e Gianni Callipari sono gli invitati speciali al Social Music City di sabato 13 luglio. Adam Beyer è un gigante delle techno, sia dal punto di vista fisico che soprattutto musicale; con la sua etichetta discografica Drumcode continua a dare lezioni a tutto il mondo, anche e soprattutto con l’omonimo radio show che ogni settimana viene diffuso in oltre 50 nazioni. Esperienza, una profonda conoscenza di se stessi e un pizzico di sana follia: questi i tratti distintivi dei tedeschi Modeselektor, il cui ultimo album “Who Else” (Monkeytown Records) arricchisce un percorso iniziato tanti anni addietro e che li ha portati ad essere tra le realtà musicale più amate e apprezzate da un certo Thom Yorke, basti pensare alla loro produzione comune “Shipwreck”, uscita nel 2011. Gianni Callipari è resident al club Nordstern di Basilea, autentico laboratorio musicale dove passano sempre quasi tutti i migliori dj di casa al Social Music City: le sue performance sono sempre alquanto apprezzate sia dal pubblico che dagli addetti ai lavori.

A seguire, come sempre, canonico aftershow all’Amnesia Milano. In consolle Joseph Capriati e Gianni Callipari.

more info: www.socialmusiccity.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

 

Molo Street Parade 2019 webres

Sabato 29 giugno 2019 oltre 100mila persone si sono radunate al Porto di Rimini per l’ottava edizione della Molo Street Parade, tra area a pagamento, Molo Eat Parade e le aree dei food truck e dell’intrattenimento per anziani e famiglie. La conferma di un brand dalla forza intrinseca, che per la prima volta prevedeva l’ingresso a pagamento e l’assenza di contributi pubblici, capace così di confermarsi come uno degli eventi clou dell’estate riminese.

“Esprimo massima soddisfazione per questo risultato – afferma Lucio Paesani, Presidente del Consorzio Rimini Porto, anche quest’anno organizzatore della Molo – Organizzare tutto questo in così poco tempo è stata prima di tutto una sfida alle leggi della fisica. Mi preme innanzitutto ringraziare l’Amministrazione Comunale, che ha dimostrato una volta di più grande sensibilità verso un importante comparto turistico, troppo spesso demonizzato a sproposito, dimostrando grande lungimiranza. Una scelta coraggiosa e per nulla scontata”.

“Mi preme altresì ringraziare per la scrupolosa attenzione e per l’indispensabile collaborazione – prosegue Paesani –  il Prefetto ed il Questore della Provincia di Rimini, il dottor Achille Zecchini della Divisione Amministrativa della Questura, i Comandi di Guardia di Finanza, Carabinieri e Guardia Costiera, il Comandante della Capitaneria di Porto e quello dei Vigili dei Fuoco, volontari e le decine di persone che con il loro lavoro hanno permesso a Rimini di giocare questa vera e propria Champions League di categoria. Un ringraziamento infine va a tutte le forze politiche che hanno dimostrato di anteporre il bene di Rimini al piccolo consenso dei teorici della conservazione: tutto questo sarà da stimolo per impegnarci a fare sempre meglio”.

6 pescherecci, una motonave e la spiaggia di libera di Piazzale Boscovich hanno ospitato sino dalle 10 di mattina oltre 50 tra dj e performer, in rappresentanza di ogni genere musicale dance: urban, edm, house, techno, revival, electro swing e tanto altro ancora, con il clou rappresentato dai fuochi d’artificio del maestro Antonio Scarpato, che alle 23.30 hanno illuminato la riviera.

La Molo è iniziata sin dalla mattina con Holi, il primo e più importante festival dei colori ed è proseguita tutto il giorno con la musica proposta da Radio Bruno, Coconuts, Wave Music Boat, Baia Imperiale & Samsara, Controsenso & Classic, Gran Caribe e Diabolika On Tour. Tutti uno accanto agli altri, con gli effetti speciali garantiti da 150 metri di ledwall, visual, coriandoli e ovviamente impianti audio all’avanguardia. Il tutto mentre sulle banchine del Molo i pescatori hanno servito i piatti simbolo della cucina locale, il pesce azzurro, in ossequio al fortunato slogan “dj set & sardoncino” che accompagna la Molo sin dalla sua nascita.

Tra i nomi principali in console alla Molo, i dj David Morales, Hector Romero, Joe T Vannelli, Rudeejay e Nicola Zucchi. Ecco i loro pareri, insieme a quelli di Lenny Lorenzi, direttore artistico della Molo per il secondo anno consecutivo.

“È stato un onore e un piacere partecipare alla Molo. Che modo meraviglioso di trascorrere una serata” (David Morales)

“Rimini si conferma una della capitali della musica, sempre bello confrontarsi con il pubblico romagnolo” (Joe T Vannelli)

“Suono da tantissimi anni in Romagna, mai avevo vissuto un’esperienza del genere. È stato fantastico parteciparvi” (Hector Romero)

“Un evento dall’organizzazione impeccabile. Raro trovarne di questo livello in Italia” (Nicola Zucchi)

“È stata la mia settima Molo consecutiva. Ogni volta è un continuo sorprendersi per l’affetto che dimostra il pubblico” (Rudeejay)

“Le scelte musicali della Molo sono state premiate: una proposta articolata, in modo da coinvolgere pubblico di target e gusti molto diversi” (Lenny Lorenzi)

E adesso?

“I frutti di questo nuovo modello di Molo si vedranno il prossimo anno – promette Paesani – quando bugdet adeguati e tempistiche di programmazione certi ci consentiranno di avere sempre più guest di livello mondiale. Personalmente vorrei lanciare una sfida: portare sulle nostre console galleggianti almeno 6 nomi della Top 100 Djs Poll (la top 100 della rivista DJ Mag – ndr). Immagino un evento con guest di primo piano che si esibiscano sin dal mattino, con un format che allunghi il giorno e restringa la notte, e che cercheremo di portare e proporre alle più importanti fiere del turismo, in modo da concepire piattaforme per la vendita di pacchetti turistici in tutta Europa”.

more info: www.molostreetparade.it

join spadaronews on facebook: www.facebook.com/spadaronews

molo street parade panoramica

Tante le novità che accompagnano l’ottava edizione della Molo Street Parade, in calendario sabato 29 giugno 2019 al Porto di Rimini, dove saranno collocati gli stage musicali, e nella spiaggia libera in Piazzale Boscovich, dove andranno in scena Holi Dance Festival e la one-night Diabolika.

Quest’anno sono sei i pescherecci selezionati per partecipare alla Molo Street Parade: vere e proprie consolle galleggianti dove si esibiranno un’ottantina di dj sia italiani che stranieri, in rappresentanza dei più variegati generi musicali: urban, edm, house, techno, revival, electro swing e tanto altro ancora. Il tutto mentre sulle banchine del Molo i pescatori serviranno i piatti simbolo della cucina locale, il pesce azzurro, in ossequio al fortunato slogan “dj set & sardoncino” che accompagna la Molo sin dalla sua nascita. Tra i dj guest della Molo 2019 David Morales e Hector Romero, massimi alfieri mondiali della House Music, grazie anche e soprattutto alle loro release con l’etichetta discografica Def Mix. Morales, capace di aggiudicarsi nel 1998 i Grammy Awards (gli Oscar della Musica) deve essere considerato tra i primi ad aver assunto il ruolo di superstar della consolle.

SCARICA IL COMUNICATO

press kit, foto, interviste, ulteriori info: info@spadaronews.com

more info: www.molostreetparade.it

1 2 3 22